Rosario Lopa e Alfredo Catapano: politiche sociali per papà e padri separati. Famiglia da rilanciare



Rosario-Lopa-Alfredo-Catapano-politiche-sociali
Rosario Lopa e Alfredo Catapano
NAPOLI - A Napoli festa del papà e rilancio del ruolo della famiglia. Lopa e Catapano: riconoscimento dell’importanza del padre come valore determinante per la famiglia e la famiglia come valore per la nazione, nuove politiche sociali per i papa’ e padri separati. L'importanza della famiglia nel contesto sociale ed economico dell'Italia è ormai largamente riconosciuta, ma una nuova e particolare attenzione che le istituzioni dovrebbero dedicare per le politiche di sostegno alla famiglia e alla riforma complessiva del sistema di welfare.

La famiglia rappresenti lo strumento più efficace per sostenere le trasformazioni e l’incremento demografico, rafforzare la coesione sociale e la solidarietà intergenerazionale e contrastare i fenomeni di disgregazione, valorizzando soprattutto il principio della sussidiarietà.

La famiglia quindi non più solo ammortizzatore sociale, ma soggetto sociale dal profilo complesso: un insieme di relazioni affettive e gratuità nel reciproco scambio da un lato, e impegni e  responsabilità importanti dall'altro. Bisogna puntare ad un nuovo e reale sviluppo delle politiche in favore della famiglia, nella quale assume prioritaria rilevanza l'applicazione concreta del principio di sussidiarietà, sia tra i livelli istituzionali che tra questi e le formazioni sociali.

Difendere la famiglia significa difenderne i valori fondanti, cioè il padre e la madre. Riconoscimento dell’importanza del Padre come valore per la Famiglia e la Famiglia come valore per la Nazione. Quando una famiglia in difficoltà chiede aiuto, il Comune la Regione e i servizi sociali territoriali devono assistere i genitori in modo paritario, aiutare i padri separati come si fa con le madri, e soprattutto garantire ai figli il diritto primario di crescere con entrambi. La paternità è un valore nella famiglia, e servono interventi mirati da parte degli enti locali. Bisognerà attuare politiche sociali per il rispetto del principio giuridico della bigenitorialità, tenendo conto delle difficoltà anche dei padri separati, che spesso dopo essere stati allontanati da casa, se non hanno un parente e i soldi per pagarsi un affitto a , hanno grandissime difficoltà a vedere i proprio figli. Per questo, speriamo che in futuro possa essere riconosciuto lo status di genitore sfrattato, magari con una quota nelle case popolari da riservare ai padri separati.

Cosi sul 19 marzo San Giuseppe festa del Papà, gli esponenti napoletani del Movimento Nazionale per la Sovranità di Alemanno, Rosario Lopa e Alfredo Catapano.




Commenti