Post

Tempomateria, un dialogo tra le tele di Roberta Pugno e le sculture in ferro e legno di Roberto Marino