"Charlot giornalista", primo film interpretato da Charlie Chaplin. A Salerno l'omaggio di Tortora al grande attore

"Charlot giornalista", primo film interpretato da Charlie Chaplin. A Salerno l'omaggio di Tortora al grande attore
SALERNO - “Making a living”, questo il titolo originale, che tradotto significa “Per guadagnarsi la vita”, ma in Italia è conosciuto anche con il titolo di “Charlot giornalista", è il primo film interpretato da Charlie Chaplin, dove interpreta un aspirante giornalista a caccia di scoop, proiettato per la prima volta il 2 febbraio del 1914, cento anni fa. 
E a cento anni di distanza e con un'altra coincidenza (il 2 febbraio del 2004, dieci anni fa, viene inaugurato il Teatro delle Arti di Salerno), Claudio Tortora, ideatore e direttore artistico del Premio Charlot e direttore artistico del Delle Arti non poteva, non rendere omaggio a questa opera cinematografica nella XXVI edizione del Premio Charlot. Edizione che si svolgerà a Salerno, dal 3 luglio al 2 agosto in ben tre location, il Teatro Delle Arti, l'Arena del Mare e il Teatro dei Barbuti (che ospitò la prima edizione della kermesse dedicata al Vagabondo). Una 26° edizione spalmata in tre punti della città e che durerà ben un mese con tantissimi appuntamenti che coinvolgeranno non solo gli adulti ed i ragazzi, ma anche i più piccoli. Infatti, i bambini e i giovani (dai 5 ai 25 anni) che hanno voglia di tentare un'esperienza artistica rivolta al canto e alla recitazione potranno già dal prossimo 11 maggio, alle ore 18,30, recarsi al Teatro Delle Arti di Salerno, dove un'importante agenzia nazionale effettuerà delle selezioni (gratuite) per un'importante progetto targato Premio Charlot. Tutto questo con il contributo della Regione Campania che ha fatto rientrare il Premio Charlot nel “Po Fesr Campania 2007-2013 La scoperta della Campania), del Comune di Salerno, della Camera di Commercio di Salerno, dell'Autorità Portuale di Salerno e con il patrocinio dell'Agis. 
Dunque un mese di Premio Charlot, dove non mancherà la gara dei giovani cabarettisti emergenti, e poi ci saranno spettacoli di cabaret con i maggiori protagonisti del momento, serate musicali, proiezioni cinematografiche e ben due serate di gala, nelle quali saranno consegnati gli ambiti Premi Charlot per le sezioni cinema, teatro, televisione, radio, spot pubblicitario, fiction, assegnati dalla giuria della kermesse presieduta dal giornalista Nino Petrone, che proprio in questi giorni sta lavorando sulle nomination per ogni categoria. Il tutto con due doverosi omaggi a due grandi artisti del mondo dello spettacolo.

submit to reddit





Commenti