Manovre di disostruzione delle vie aeree, rivolta ai non vedenti e ipovedenti, dei volontari di “Salvabimbi onlus”

Manovre di disostruzione delle vie aeree, rivolta ai non vedenti e ipovedenti, dei  volontari di “Salvabimbi onlus”
NAPOLI - Il 22 febbraio 2014 per la prima volta in Campania  presso la sede dell ‘Unione Italiana Ciechi si è tenuta una lezione informativa interattiva gratuita, sulle manovre di  disostruzione  delle vie aeree , rivolta ai non vedenti  ed ipovedenti, a cura  dei  volontari dell’Associazione “Salvabimbi onlus”. “Sono Presidente da circa 16 anni ma è la prima volta che diamo il via ad una lezione così importante nei Nostri locali, oggi grazie alla sensibilità e alla qualità dell’Associazione “SalvaBibmbi Onlus” anche noi non vedenti abbiamo la possibilità, attraverso una dimostrazione pratica, di intervenire in caso di disostruzione delle vie aeree causata da corpo estraneo.”
Queste le parole di Giovanni D’Alessandro, Presidente dell’Unione Italiana Ciechi,  Associazione che si occupa di varie attività al servizio di non vedenti e ipovedenti. La legge 1047 affida all’Unione Italiana Ciechi l’assistenza dei non vedenti anche a tutela della loro salute. Materia di maggiore interesse è l’istruzione e grazie all’aiuto dell’Associazione SalvaBimbi Onlus  hanno potuto espletare anche quest’altra mansione con un corso che ha dato la possibilità di mettere in pratica le manovre di disostruzione per rendere migliore la risoluzione di un problema che ha volte ha fini anche drammatici. Con l’impegno di questi volontari è stato possibile conoscere ogni passaggio e con l’aiuto di manichini hanno insegnato alle persone presenti il modo esatto su come intervenire ed essere efficienti in un momento particolarmente delicato.
 “ E’ già complicato dare informazioni giuste a persone, come dire… Normali!” aggiunge il Presidente D’Alessandro “ … ma con tutto il loro impegno e la loro professionalità i volontari dell’Associazione SalvaBimbi Onlus hanno permesso che anche noi “non vedenti” fossimo in grado di gestirci in una situazione così particolare. Inoltre vogliamo ringraziare per il loro tramite il Dott. Marco Squicciarini  per aver realizzato un manuale, nella nostra scrittura in braille, con la descrizione dettagliata delle manovre di disostruzione e avercelo donato, per noi è importante, è un ottimo aiuto, quasi come avere sempre un libretto d’istruzioni a portata di mano, anche perché le cose che si leggono poi restano impresse nella mente e se si dimentica una tecnica abbiamo la possibilità di rileggerla ed essere sempre efficienti.”
Una giornata indimenticabile trascorsa sabato 22 Febbraio 2014, alla sede centrale dell’Unione Italiana Ciechi in via S. Giuseppe dei Nudi , l’importanza dell’evento, la “specialità” del pubblico e la passione dei volontari ha reso possibile qualcosa che apparentemente sembrava irrealizzabile ma la volontà di sapere, di aiutare ed essere efficienti in determinate circostanze ha fatto si che tutto questo potesse realizzarsi. Sembra macabro lo slogan: “Dalla culla… alla Bara” ma così estensivo nel suo significato, anche loro devono e possono gestire e interagire tramite attività, anche loro possono dar luce alla vita e non solo, grazie anche alle numerose idee e iniziative proposte, dal vice presidente dell’Unione Italiana Ciechi Mario Mirabile, che attraverso un’unità mobile oftalmica assistita da oculisti della II Università, girano nelle scuole di Napoli per la prevenzione alla cecità in età scolastica, si provvederà ad una collaborazione delle Associazioni per far si che le iniziative possano marciare insieme e far sapere a tutti che “salvare una vita ... È facile come un respiro!  I volontari dell’Associazione Salvabimbi ci tengono a sottolineare come queste manovre possono essere alla portata di tutti  a prescindere dalle  disabilità e la loro missione è fare in modo che queste lezioni  restino sempre gratuite per  tutti in quanto patrimonio dell’umanità.



Commenti