Il bello e il brutto del calcio raccontato a Cinquew.it da Lorenza Morello

Da poche ore ha preso il via il nuovo campionato di calcio italiano. Tra problemi, desideri, aspirazioni, mancanza di risorse economiche e discussioni per la costruzione di nuovi stadi. Lorenza Morello, conoscitrice del diritto nazionale e internazionale, presidente di Avvocati per la mediazione, scrittrice, con in passato anche esperienze legate alla giurispridenza nel mondo dello sport, crea per Cinquew.it il quadro dello sport più amato dagli italiani. Ne evidenzia il positivo e il negativo.
Se per lei esiste, dove trova del marcio nel calcio italiano? Qual è la componente più malata?
Da giurista ritengo che le parti più malate del nostro calcio siano nel processo sportivo, che ricorda la vecchia inquisizione, e nel gioco di potere politico celato che soggiace dietro al calcio.
Presidente, la conquista, acclarata, del mondo del pallone da parte dei procuratori, come ha fatto cambiare le società sportive?
Temo che presto, andando avanti di questo passo, si ridurrà tutto (o quasi) a una pura operazione di gestione aziendale. E questo ha anche il pericolo di mutare il tifo (sano) in pericoloso fanatismo, interno ed esterno alla società.
Ormai i dirigenti e i vari direttori generali, e sportivi, che lavorano nelle e per le squadre di calcio, assumono un ruolo di secondo piano. Questo può fare in modo che le stesse squadre, e anche i calciatori, subiscano... Continua a leggere



Commenti